vai al contenuto principale
PROGETTI
PROGETTI
PROGETTI
Transferability of good practices in practice
19 Dicembre 2007

Transferability of good practices in practice. La ricerca, co-finanziata dal NEF (Network of European Foundations) e svolta in collaborazione con lo Swiss Forum for Migration and Population Studies (SFM il Welfare Research Unit of the Institute of Sociology (HAS) di Budapest, il Comune di Torino e l’Associazione Salesiana di animazione culturale di Torino, ha analizzato le “buone pratiche” sperimentate nell’ambito dell’integrazione scolastica dei minori immigrati a Ginevra e dei bambini rom a Budapest, al fine di individuare i fattori che ne hanno favorito la definizione e permesso l’attuazione, nonché di valutarne la trasferibilità in altri paesi.

All’analisi è seguita una fase di sperimentazione di alcune buone pratiche in un contesto di recente immigrazione come è quello della città di Torino.

I risultati della ricerca sono stati presentati a Torino nel maggio 2007 in un convegno “Good practices in practice. Buone pratiche per l’integrazione scolastica degli allievi stranieri” organizzato da FIERI e patrocinato della Divisione Servizi Educativi della Città di Torino.

Con il contributo di:
Roberta Ricucci
Ricercatrice
AREE TEMATICHE
STATO PROGETTO
Concluso
DATA INIZIO PROGETTO
01/07/2006
DATA FINE PROGETTO
30/04/2007
TAG
FIERI SEGNALA
Transferability of good practices in practice
19 Dicembre 2007

Transferability of good practices in practice. La ricerca, co-finanziata dal NEF (Network of European Foundations) e svolta in collaborazione con lo Swiss Forum for Migration and Population Studies (SFM il Welfare Research Unit of the Institute of Sociology (HAS) di Budapest, il Comune di Torino e l’Associazione Salesiana di animazione culturale di Torino, ha analizzato le “buone pratiche” sperimentate nell’ambito dell’integrazione scolastica dei minori immigrati a Ginevra e dei bambini rom a Budapest, al fine di individuare i fattori che ne hanno favorito la definizione e permesso l’attuazione, nonché di valutarne la trasferibilità in altri paesi.

All’analisi è seguita una fase di sperimentazione di alcune buone pratiche in un contesto di recente immigrazione come è quello della città di Torino.

I risultati della ricerca sono stati presentati a Torino nel maggio 2007 in un convegno “Good practices in practice. Buone pratiche per l’integrazione scolastica degli allievi stranieri” organizzato da FIERI e patrocinato della Divisione Servizi Educativi della Città di Torino.

Con il contributo di:
Roberta Ricucci
Ricercatrice
AREE TEMATICHE
STATO PROGETTO
Concluso
DATA INIZIO PROGETTO
01/07/2006
DATA FINE PROGETTO
30/04/2007
TAG
FIERI SEGNALA
Transferability of good practices in practice
19 Dicembre 2007

Transferability of good practices in practice. La ricerca, co-finanziata dal NEF (Network of European Foundations) e svolta in collaborazione con lo Swiss Forum for Migration and Population Studies (SFM il Welfare Research Unit of the Institute of Sociology (HAS) di Budapest, il Comune di Torino e l’Associazione Salesiana di animazione culturale di Torino, ha analizzato le “buone pratiche” sperimentate nell’ambito dell’integrazione scolastica dei minori immigrati a Ginevra e dei bambini rom a Budapest, al fine di individuare i fattori che ne hanno favorito la definizione e permesso l’attuazione, nonché di valutarne la trasferibilità in altri paesi.

All’analisi è seguita una fase di sperimentazione di alcune buone pratiche in un contesto di recente immigrazione come è quello della città di Torino.

I risultati della ricerca sono stati presentati a Torino nel maggio 2007 in un convegno “Good practices in practice. Buone pratiche per l’integrazione scolastica degli allievi stranieri” organizzato da FIERI e patrocinato della Divisione Servizi Educativi della Città di Torino.

Con il contributo di:
Roberta Ricucci
Ricercatrice
AREE TEMATICHE
STATO PROGETTO
Concluso
DATA INIZIO PROGETTO
01/07/2006
DATA FINE PROGETTO
30/04/2007
TAG
FIERI SEGNALA
Torna su