vai al contenuto principale
EVENTI
EVENTI
EVENTI
Tavola rotonda “Sguardi sulla migrazione in provincia”. MEET IN: il polo Punto Meet di Cuneo festeggia i suoi primi tre anni di attività

Il polo Punto Meet chiude il suo primo triennio di attività e si festeggia, mercoledì 19 giugno, con una giornata per raccontarsi alla città e approfondire le tematiche connesse alla migrazione in provincia di Cuneo. MEET IN, questo il titolo dell’iniziativa, vuole essere un momento di restituzione dell’attività condotta fin qui, con uno sguardo al presente, su una tematica complessa come quella della migrazione, e uno al futuro, per concludersi poi con una festa in musica al Parco della Resistenza. L’iniziativa, organizzata da Comune di Cuneo e Punto Meet in collaborazione con il Sai Cuneo, fa parte della rassegna “Con occhi diversi”: incontri, spettacoli e attività in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato 2024, il cui calendario completo è visionabile sul sito del Sai Cuneo (link).

MEET IN si apre nel pomeriggio di mercoledì con un porte aperte al polo, a Cuneo in via Leutrum 7, con la possibilità di visitarlo accompagnati dagli operatori che vi lavorano. Le visite guidate si terranno dalle 14 alle 16, ad accesso libero e gratuito, senza necessità di prenotazione.

A partire dalle 16, sempre nei locali del Punto Meet, convegno con la presentazione dell’attività del triennio del polo e, a seguire, tavola rotonda dal titolo “Sguardi sulla migrazione in provincia”, con la partecipazione della Sindaca di Cuneo Patrizia Manassero, la Vice Prefetta di Cuneo Maria Antonietta Bambagiotti, il Questore di Cuneo Carmine Rocco Grassi e il Direttore del Consorzio Socio-Assistenziale del Cuneese Giulia Manassero. A moderare il tavolo Irene Ponzo, vicedirettrice di FIERI.

A chiudere la giornata, a partire dalle 20.15, Moussa Sanou in concerto al Parco della Resistenza. Moussa è un polistrumentista, cantante, autore, arrangiatore e compositore: suona circa 15 strumenti diversi, tra cui la kora, il balafon (“cugino” africano del pianoforte), il djembé, il tambour d’aisselle (tamburo “parlante”), lo N’Goni, il barà (percussione di accompagnamento al balafon), i doum- doum (tamburi bassi), le maracas, le campane (cloches).

Avviato il 1° aprile 2021, il progetto che ha portato alla nascita del polo Punto Meet è il frutto di una coprogettazione: il servizio è infatti gestito dal Comune di Cuneo, che è anche proprietario dei locali in cui ha sede, insieme a una rete di partner, costituita dalle cooperative Fiordaliso, che è la capofila, MOMO, O.R.SO., Emmanuele e l’associazione Spazio Mediazione e Intercultura.

Il polo nasce come punto di incontro tra utenti e servizi, oltre che per rendere efficace ed effettiva la collaborazione tra diverse realtà. In continuo dialogo con il territorio, suo obiettivo principale è l’inclusione della popolazione migrante e l’abbattimento delle barriere all’accesso ai servizi e ai diritti.

AREE TEMATICHE
PROGETTO
INFORMAZIONI
Data: 19/06/2024
Luogo: Cuneo
TAG
Nessun tag disponibile
FIERI SEGNALA
Tavola rotonda “Sguardi sulla migrazione in provincia”. MEET IN: il polo Punto Meet di Cuneo festeggia i suoi primi tre anni di attività

Il polo Punto Meet chiude il suo primo triennio di attività e si festeggia, mercoledì 19 giugno, con una giornata per raccontarsi alla città e approfondire le tematiche connesse alla migrazione in provincia di Cuneo. MEET IN, questo il titolo dell’iniziativa, vuole essere un momento di restituzione dell’attività condotta fin qui, con uno sguardo al presente, su una tematica complessa come quella della migrazione, e uno al futuro, per concludersi poi con una festa in musica al Parco della Resistenza. L’iniziativa, organizzata da Comune di Cuneo e Punto Meet in collaborazione con il Sai Cuneo, fa parte della rassegna “Con occhi diversi”: incontri, spettacoli e attività in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato 2024, il cui calendario completo è visionabile sul sito del Sai Cuneo (link).

MEET IN si apre nel pomeriggio di mercoledì con un porte aperte al polo, a Cuneo in via Leutrum 7, con la possibilità di visitarlo accompagnati dagli operatori che vi lavorano. Le visite guidate si terranno dalle 14 alle 16, ad accesso libero e gratuito, senza necessità di prenotazione.

A partire dalle 16, sempre nei locali del Punto Meet, convegno con la presentazione dell’attività del triennio del polo e, a seguire, tavola rotonda dal titolo “Sguardi sulla migrazione in provincia”, con la partecipazione della Sindaca di Cuneo Patrizia Manassero, la Vice Prefetta di Cuneo Maria Antonietta Bambagiotti, il Questore di Cuneo Carmine Rocco Grassi e il Direttore del Consorzio Socio-Assistenziale del Cuneese Giulia Manassero. A moderare il tavolo Irene Ponzo, vicedirettrice di FIERI.

A chiudere la giornata, a partire dalle 20.15, Moussa Sanou in concerto al Parco della Resistenza. Moussa è un polistrumentista, cantante, autore, arrangiatore e compositore: suona circa 15 strumenti diversi, tra cui la kora, il balafon (“cugino” africano del pianoforte), il djembé, il tambour d’aisselle (tamburo “parlante”), lo N’Goni, il barà (percussione di accompagnamento al balafon), i doum- doum (tamburi bassi), le maracas, le campane (cloches).

Avviato il 1° aprile 2021, il progetto che ha portato alla nascita del polo Punto Meet è il frutto di una coprogettazione: il servizio è infatti gestito dal Comune di Cuneo, che è anche proprietario dei locali in cui ha sede, insieme a una rete di partner, costituita dalle cooperative Fiordaliso, che è la capofila, MOMO, O.R.SO., Emmanuele e l’associazione Spazio Mediazione e Intercultura.

Il polo nasce come punto di incontro tra utenti e servizi, oltre che per rendere efficace ed effettiva la collaborazione tra diverse realtà. In continuo dialogo con il territorio, suo obiettivo principale è l’inclusione della popolazione migrante e l’abbattimento delle barriere all’accesso ai servizi e ai diritti.

AREE TEMATICHE
PROGETTO
INFORMAZIONI
Data: 19/06/2024
Luogo: Cuneo
TAG
Nessun tag disponibile
FIERI SEGNALA
Tavola rotonda “Sguardi sulla migrazione in provincia”. MEET IN: il polo Punto Meet di Cuneo festeggia i suoi primi tre anni di attività

Il polo Punto Meet chiude il suo primo triennio di attività e si festeggia, mercoledì 19 giugno, con una giornata per raccontarsi alla città e approfondire le tematiche connesse alla migrazione in provincia di Cuneo. MEET IN, questo il titolo dell’iniziativa, vuole essere un momento di restituzione dell’attività condotta fin qui, con uno sguardo al presente, su una tematica complessa come quella della migrazione, e uno al futuro, per concludersi poi con una festa in musica al Parco della Resistenza. L’iniziativa, organizzata da Comune di Cuneo e Punto Meet in collaborazione con il Sai Cuneo, fa parte della rassegna “Con occhi diversi”: incontri, spettacoli e attività in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato 2024, il cui calendario completo è visionabile sul sito del Sai Cuneo (link).

MEET IN si apre nel pomeriggio di mercoledì con un porte aperte al polo, a Cuneo in via Leutrum 7, con la possibilità di visitarlo accompagnati dagli operatori che vi lavorano. Le visite guidate si terranno dalle 14 alle 16, ad accesso libero e gratuito, senza necessità di prenotazione.

A partire dalle 16, sempre nei locali del Punto Meet, convegno con la presentazione dell’attività del triennio del polo e, a seguire, tavola rotonda dal titolo “Sguardi sulla migrazione in provincia”, con la partecipazione della Sindaca di Cuneo Patrizia Manassero, la Vice Prefetta di Cuneo Maria Antonietta Bambagiotti, il Questore di Cuneo Carmine Rocco Grassi e il Direttore del Consorzio Socio-Assistenziale del Cuneese Giulia Manassero. A moderare il tavolo Irene Ponzo, vicedirettrice di FIERI.

A chiudere la giornata, a partire dalle 20.15, Moussa Sanou in concerto al Parco della Resistenza. Moussa è un polistrumentista, cantante, autore, arrangiatore e compositore: suona circa 15 strumenti diversi, tra cui la kora, il balafon (“cugino” africano del pianoforte), il djembé, il tambour d’aisselle (tamburo “parlante”), lo N’Goni, il barà (percussione di accompagnamento al balafon), i doum- doum (tamburi bassi), le maracas, le campane (cloches).

Avviato il 1° aprile 2021, il progetto che ha portato alla nascita del polo Punto Meet è il frutto di una coprogettazione: il servizio è infatti gestito dal Comune di Cuneo, che è anche proprietario dei locali in cui ha sede, insieme a una rete di partner, costituita dalle cooperative Fiordaliso, che è la capofila, MOMO, O.R.SO., Emmanuele e l’associazione Spazio Mediazione e Intercultura.

Il polo nasce come punto di incontro tra utenti e servizi, oltre che per rendere efficace ed effettiva la collaborazione tra diverse realtà. In continuo dialogo con il territorio, suo obiettivo principale è l’inclusione della popolazione migrante e l’abbattimento delle barriere all’accesso ai servizi e ai diritti.

AREE TEMATICHE
PROGETTO
INFORMAZIONI
Data: 19/06/2024
Luogo: Cuneo
TAG
Nessun tag disponibile
FIERI SEGNALA
Torna su