vai al contenuto principale
EVENTI
EVENTI
EVENTI
Giornata Mondiale del Rifugiato. Percorsi di integrazione nei paesi del Sud Europa. Torino, 20 giugno.

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, UNHCR, ECRE e MOSAICO organizzano una preziosa giornata di approfondimento e discussione su questioni ed interessi comuni: l’integrazione e l’inclusione sociale dei rifugiati, ovvero una delle maggiori sfide dell’Europa di oggi.

L’evento si svolgerà presso il Museo Egizio (Via Accademia delle Scienze, 6 – Torino) dalle ore 9 alle 17.30.

Da tempo il Museo Egizio, oltre a svolgere attività di studio, valorizzazione e conservazione di un patrimonio collettivo, sente la responsabilità di essere vissuto anche come luogo di confronto e dialogo. Partendo da questa volontà, il Museo ha deciso di aprire le sue porte in quest’occasione e proporsi come motore di inclusione sociale.

La conferenza, intitolata “Percorsi di integrazione nei paesi del Sud Europa”, si propone di esplorare il tema dell’inclusione sociale insieme ad autorità regionali e locali, rappresentanti dell’UNHCR, ONG, associazioni di rifugiati ed istituti di ricerca. La prima parte della giornata sarà suddivisa in interessanti sessioni di approfondimento: da un lato, una panoramica dettagliata delle questioni affrontate in Italia, con particolare attenzione alla città di Torino; dall’altro, alcuni beneficiari di protezione internazionale porteranno una testimonianza, basata sulla propria esperienza, della realtà vissuta dai “nuovi” cittadini europei di oggi. Nel pomeriggio, alcuni workshop mireranno a discutere le buone pratiche di integrazione e a sviluppare risposte concrete e innovative che potrebbero essere attuate dalle ONG, dall’UNHCR e dagli attori locali, che lavorano nell’Europa sudorientale.

PROGRAMMA

9.00-9.30
Registrazione e welcome coffee

9.30-10.00
Saluti istituzionali

10.00-10.30
SESSIONE I – Inclusione dei rifugiati, una prospettiva locale. Buone pratiche e sfide nel Nord Italia [EN/IT]

Questa sessione intende fornire una panoramica dettagliata circa le sfide affrontate dalle istituzioni del Nord Italia, con particolare attenzione nei confronti dell’area torinese. Moderatore: Catherine Woollard, ECRE Relatori:

  • Paolo Naso (Università “La Sapienza” di Roma)
  • Chiara Marchetti (Università di Milano)

10.30-12.00
SESSIONE II – Inclusione dei rifugiati, una prospettiva dei beneficiari di protezione internazionale

Una visione dettagliata delle sfide relative all’integrazione dal punto di vista dei beneficiari di protezione internazionale, a partire dalle proprie esperienze.

Moderatore: Berthin Nzonza Tavola rotonda dei rifugiati protagonisti:

Abdullahi Ahmed (GenerAzione Ponte), Tareke Brhane (Comitato 3 Ottobre), Syed Hasnain (UNIRE), Halah Alawlaqi (Giornalista freelance yemenita e attivista dei diritti umani).

Presentazione della campagna “Io Accolgo”, Diego Montemagno (Coordinamento Non Solo Asilo)

12.00-13.00
SESSIONE III – Inclusione dei rifugiati, la prospettiva europea. Buone pratiche e sfide [EN]

Questa sessione fornirà una panoramica comparativa dello stato di avanzamento dell’integrazione dei rifugiati nella regioni dell’Europa meridionale e in Turchia

Moderatore: Ana Vega, Senior Protection Officer, UNHCRRelatori:

Catherine Woollard, Segretario Generale ECRE, Valutazione critica della legislazione e delle politiche dell’UE nel campo dell’inclusione dei rifugiati;

Desislava Ivanova, Policy Associate, UNHCR RREUA, Priorità dell’UNHCR per la protezione e l’integrazione dei rifugiati;

Focus specifici sull’inclusione dei rifugiati:

  • Jesus Tolmo Garcia, CEPAIM Foundation, Prospettiva di Paese con alto numero di arrivi: la Spagna;
  • Safa Karatas (MUDEM), Prospettiva dal più grande Paese di destinazione: la Turchia

13.00-14.15
Pranzo: Rifugiati in Cucina

14.15-14.30
Flash mob ” Diritti” – Associazione Almaterra Torino

14.30-17.00
LABORATORI – CONDIVISIONE DELLE BUONE PRATICHE[EN]

Workshop 1: Integrazione – Accoglienza e accesso al mercato del lavoro e della casa

Coordinatore: Najib Obaid Babakherkhail, Consiglio Francese dei Rifugiati, Francia

Workshop 2: Inclusione – Innovazione nell’inclusione sociale

Coordinatore: Neil Falzon, ADITUS Foundation, Malta

Workshop 3: Partecipazione – Empowerment e advocacy

Coordinatore: Paula Lopez Moreno, ACCEM, Spagna

17.00-17.30
Conclusioni e chiusura dei lavori.

Yaqoub Kibeida, Direttore esecutivo di Mosaico – Azioni per i Rifugiati e Massimo Gnone, Esperto di integrazione UNHCR

19.00-23.00
Social Event, Casa del Quartiere di San Salvario (Via Morgari, 14 – Torino)

Programma completo e iscrizioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-giornata-mondiale-del-rifugiato-61638110247.

AREE TEMATICHE
PROGETTO
INFORMAZIONI
Data: -
Luogo: -
TAG
Nessun tag disponibile
FIERI SEGNALA
Giornata Mondiale del Rifugiato. Percorsi di integrazione nei paesi del Sud Europa. Torino, 20 giugno.

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, UNHCR, ECRE e MOSAICO organizzano una preziosa giornata di approfondimento e discussione su questioni ed interessi comuni: l’integrazione e l’inclusione sociale dei rifugiati, ovvero una delle maggiori sfide dell’Europa di oggi.

L’evento si svolgerà presso il Museo Egizio (Via Accademia delle Scienze, 6 – Torino) dalle ore 9 alle 17.30.

Da tempo il Museo Egizio, oltre a svolgere attività di studio, valorizzazione e conservazione di un patrimonio collettivo, sente la responsabilità di essere vissuto anche come luogo di confronto e dialogo. Partendo da questa volontà, il Museo ha deciso di aprire le sue porte in quest’occasione e proporsi come motore di inclusione sociale.

La conferenza, intitolata “Percorsi di integrazione nei paesi del Sud Europa”, si propone di esplorare il tema dell’inclusione sociale insieme ad autorità regionali e locali, rappresentanti dell’UNHCR, ONG, associazioni di rifugiati ed istituti di ricerca. La prima parte della giornata sarà suddivisa in interessanti sessioni di approfondimento: da un lato, una panoramica dettagliata delle questioni affrontate in Italia, con particolare attenzione alla città di Torino; dall’altro, alcuni beneficiari di protezione internazionale porteranno una testimonianza, basata sulla propria esperienza, della realtà vissuta dai “nuovi” cittadini europei di oggi. Nel pomeriggio, alcuni workshop mireranno a discutere le buone pratiche di integrazione e a sviluppare risposte concrete e innovative che potrebbero essere attuate dalle ONG, dall’UNHCR e dagli attori locali, che lavorano nell’Europa sudorientale.

PROGRAMMA

9.00-9.30
Registrazione e welcome coffee

9.30-10.00
Saluti istituzionali

10.00-10.30
SESSIONE I – Inclusione dei rifugiati, una prospettiva locale. Buone pratiche e sfide nel Nord Italia [EN/IT]

Questa sessione intende fornire una panoramica dettagliata circa le sfide affrontate dalle istituzioni del Nord Italia, con particolare attenzione nei confronti dell’area torinese. Moderatore: Catherine Woollard, ECRE Relatori:

  • Paolo Naso (Università “La Sapienza” di Roma)
  • Chiara Marchetti (Università di Milano)

10.30-12.00
SESSIONE II – Inclusione dei rifugiati, una prospettiva dei beneficiari di protezione internazionale

Una visione dettagliata delle sfide relative all’integrazione dal punto di vista dei beneficiari di protezione internazionale, a partire dalle proprie esperienze.

Moderatore: Berthin Nzonza Tavola rotonda dei rifugiati protagonisti:

Abdullahi Ahmed (GenerAzione Ponte), Tareke Brhane (Comitato 3 Ottobre), Syed Hasnain (UNIRE), Halah Alawlaqi (Giornalista freelance yemenita e attivista dei diritti umani).

Presentazione della campagna “Io Accolgo”, Diego Montemagno (Coordinamento Non Solo Asilo)

12.00-13.00
SESSIONE III – Inclusione dei rifugiati, la prospettiva europea. Buone pratiche e sfide [EN]

Questa sessione fornirà una panoramica comparativa dello stato di avanzamento dell’integrazione dei rifugiati nella regioni dell’Europa meridionale e in Turchia

Moderatore: Ana Vega, Senior Protection Officer, UNHCRRelatori:

Catherine Woollard, Segretario Generale ECRE, Valutazione critica della legislazione e delle politiche dell’UE nel campo dell’inclusione dei rifugiati;

Desislava Ivanova, Policy Associate, UNHCR RREUA, Priorità dell’UNHCR per la protezione e l’integrazione dei rifugiati;

Focus specifici sull’inclusione dei rifugiati:

  • Jesus Tolmo Garcia, CEPAIM Foundation, Prospettiva di Paese con alto numero di arrivi: la Spagna;
  • Safa Karatas (MUDEM), Prospettiva dal più grande Paese di destinazione: la Turchia

13.00-14.15
Pranzo: Rifugiati in Cucina

14.15-14.30
Flash mob ” Diritti” – Associazione Almaterra Torino

14.30-17.00
LABORATORI – CONDIVISIONE DELLE BUONE PRATICHE[EN]

Workshop 1: Integrazione – Accoglienza e accesso al mercato del lavoro e della casa

Coordinatore: Najib Obaid Babakherkhail, Consiglio Francese dei Rifugiati, Francia

Workshop 2: Inclusione – Innovazione nell’inclusione sociale

Coordinatore: Neil Falzon, ADITUS Foundation, Malta

Workshop 3: Partecipazione – Empowerment e advocacy

Coordinatore: Paula Lopez Moreno, ACCEM, Spagna

17.00-17.30
Conclusioni e chiusura dei lavori.

Yaqoub Kibeida, Direttore esecutivo di Mosaico – Azioni per i Rifugiati e Massimo Gnone, Esperto di integrazione UNHCR

19.00-23.00
Social Event, Casa del Quartiere di San Salvario (Via Morgari, 14 – Torino)

Programma completo e iscrizioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-giornata-mondiale-del-rifugiato-61638110247.

AREE TEMATICHE
PROGETTO
INFORMAZIONI
Data: -
Luogo: -
TAG
Nessun tag disponibile
FIERI SEGNALA
Giornata Mondiale del Rifugiato. Percorsi di integrazione nei paesi del Sud Europa. Torino, 20 giugno.

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, UNHCR, ECRE e MOSAICO organizzano una preziosa giornata di approfondimento e discussione su questioni ed interessi comuni: l’integrazione e l’inclusione sociale dei rifugiati, ovvero una delle maggiori sfide dell’Europa di oggi.

L’evento si svolgerà presso il Museo Egizio (Via Accademia delle Scienze, 6 – Torino) dalle ore 9 alle 17.30.

Da tempo il Museo Egizio, oltre a svolgere attività di studio, valorizzazione e conservazione di un patrimonio collettivo, sente la responsabilità di essere vissuto anche come luogo di confronto e dialogo. Partendo da questa volontà, il Museo ha deciso di aprire le sue porte in quest’occasione e proporsi come motore di inclusione sociale.

La conferenza, intitolata “Percorsi di integrazione nei paesi del Sud Europa”, si propone di esplorare il tema dell’inclusione sociale insieme ad autorità regionali e locali, rappresentanti dell’UNHCR, ONG, associazioni di rifugiati ed istituti di ricerca. La prima parte della giornata sarà suddivisa in interessanti sessioni di approfondimento: da un lato, una panoramica dettagliata delle questioni affrontate in Italia, con particolare attenzione alla città di Torino; dall’altro, alcuni beneficiari di protezione internazionale porteranno una testimonianza, basata sulla propria esperienza, della realtà vissuta dai “nuovi” cittadini europei di oggi. Nel pomeriggio, alcuni workshop mireranno a discutere le buone pratiche di integrazione e a sviluppare risposte concrete e innovative che potrebbero essere attuate dalle ONG, dall’UNHCR e dagli attori locali, che lavorano nell’Europa sudorientale.

PROGRAMMA

9.00-9.30
Registrazione e welcome coffee

9.30-10.00
Saluti istituzionali

10.00-10.30
SESSIONE I – Inclusione dei rifugiati, una prospettiva locale. Buone pratiche e sfide nel Nord Italia [EN/IT]

Questa sessione intende fornire una panoramica dettagliata circa le sfide affrontate dalle istituzioni del Nord Italia, con particolare attenzione nei confronti dell’area torinese. Moderatore: Catherine Woollard, ECRE Relatori:

  • Paolo Naso (Università “La Sapienza” di Roma)
  • Chiara Marchetti (Università di Milano)

10.30-12.00
SESSIONE II – Inclusione dei rifugiati, una prospettiva dei beneficiari di protezione internazionale

Una visione dettagliata delle sfide relative all’integrazione dal punto di vista dei beneficiari di protezione internazionale, a partire dalle proprie esperienze.

Moderatore: Berthin Nzonza Tavola rotonda dei rifugiati protagonisti:

Abdullahi Ahmed (GenerAzione Ponte), Tareke Brhane (Comitato 3 Ottobre), Syed Hasnain (UNIRE), Halah Alawlaqi (Giornalista freelance yemenita e attivista dei diritti umani).

Presentazione della campagna “Io Accolgo”, Diego Montemagno (Coordinamento Non Solo Asilo)

12.00-13.00
SESSIONE III – Inclusione dei rifugiati, la prospettiva europea. Buone pratiche e sfide [EN]

Questa sessione fornirà una panoramica comparativa dello stato di avanzamento dell’integrazione dei rifugiati nella regioni dell’Europa meridionale e in Turchia

Moderatore: Ana Vega, Senior Protection Officer, UNHCRRelatori:

Catherine Woollard, Segretario Generale ECRE, Valutazione critica della legislazione e delle politiche dell’UE nel campo dell’inclusione dei rifugiati;

Desislava Ivanova, Policy Associate, UNHCR RREUA, Priorità dell’UNHCR per la protezione e l’integrazione dei rifugiati;

Focus specifici sull’inclusione dei rifugiati:

  • Jesus Tolmo Garcia, CEPAIM Foundation, Prospettiva di Paese con alto numero di arrivi: la Spagna;
  • Safa Karatas (MUDEM), Prospettiva dal più grande Paese di destinazione: la Turchia

13.00-14.15
Pranzo: Rifugiati in Cucina

14.15-14.30
Flash mob ” Diritti” – Associazione Almaterra Torino

14.30-17.00
LABORATORI – CONDIVISIONE DELLE BUONE PRATICHE[EN]

Workshop 1: Integrazione – Accoglienza e accesso al mercato del lavoro e della casa

Coordinatore: Najib Obaid Babakherkhail, Consiglio Francese dei Rifugiati, Francia

Workshop 2: Inclusione – Innovazione nell’inclusione sociale

Coordinatore: Neil Falzon, ADITUS Foundation, Malta

Workshop 3: Partecipazione – Empowerment e advocacy

Coordinatore: Paula Lopez Moreno, ACCEM, Spagna

17.00-17.30
Conclusioni e chiusura dei lavori.

Yaqoub Kibeida, Direttore esecutivo di Mosaico – Azioni per i Rifugiati e Massimo Gnone, Esperto di integrazione UNHCR

19.00-23.00
Social Event, Casa del Quartiere di San Salvario (Via Morgari, 14 – Torino)

Programma completo e iscrizioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-giornata-mondiale-del-rifugiato-61638110247.

AREE TEMATICHE
PROGETTO
INFORMAZIONI
Data: -
Luogo: -
TAG
Nessun tag disponibile
FIERI SEGNALA
Torna su