vai al contenuto principale
EVENTI
EVENTI
EVENTI
Filosofia e interculturalità

Partirà dopo l’estate, presso l’Università del Piemonte Orientale (UPO), un nuovo corso di laurea magistrale specificamente dedicato all’interculturalità e alle migrazioni in una prospettiva filosofica e interdisciplinare. Ce lo presenta Elisabetta Galeotti, professoressa ordinaria di Filosofia Politica presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’ Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, e presidente di FIERI:

Il corso interclasse “Filosofia politica e studi culturali”, che aprirà le iscrizioni col prossimo anno accademico all’Università del Piemonte Orientale, è il primo corso magistrale in Italia dedicato specificamente all’interculturalità e al fenomeno delle migrazioni.
Il corso è “interclasse” perché interseca il percorso della classe di Filosofia (LM-78) con il percorso della classe di Scienze Politiche (LM-62). Lo studente si può iscrivere o a Filosofia o a Scienze Politiche e otterrà alla fine la laurea corrispondente alla classe prescelta.
Rispetto a Filosofia, in questo corso si affrontano anche le metodologie e le problematiche delle scienze politiche, sociali, economiche e giuridiche—focalizzate sul tema delle migrazioni, dell’integrazione e ibridazione di culture. Rispetto a Scienze politiche, in questo corso si studiano anche filosofia e storia, per avere una profondità critica sulla società multiculturale, e specialmente etica applicata alla questioni pubbliche, argomentazione e comunicazione. In più questo corso offre lo studio delle lingue araba e cinese per i due anni di corso.
Questo corso si propone di formare laureati che siano esperti dell’interculturalità, che sappiano analizzare e catalogare le questioni legate al fenomeno migratorio e all’incontro fra culturale, affrontando i conflitti e favorendo le ibridazioni. Oltre alle carriere usuali aperte dalle lauree in filosofia e scienze politiche, tra cui l’insegnamento, gli esperti dell’interculturalità potranno trovare lavoro nel settore pubblico, nazionale e internazionale, in particolare nei front office delle amministrazioni locali, nelle questure e in polizia, ma anche nelle aziende e imprese private, per quanto riguarda i rapporti col personale e le comunicazioni; inoltre nei centri studi di partiti, organizzazioni sindacali e di categorie, e infine in tutta l’area del terzo settore e delle organizzazioni non governative.

Per ulteriori informazioni: elisabetta.galeotti@uniupo.it

Vai alla presentazione del corso

Scarica le slide di presentazione del corso

https://www.youtube.com/watch?v=1OC8ZP5lCF4
AREE TEMATICHE
PROGETTO
INFORMAZIONI
Data: -
Luogo: -
TAG
Nessun tag disponibile
FIERI SEGNALA
Filosofia e interculturalità

Partirà dopo l’estate, presso l’Università del Piemonte Orientale (UPO), un nuovo corso di laurea magistrale specificamente dedicato all’interculturalità e alle migrazioni in una prospettiva filosofica e interdisciplinare. Ce lo presenta Elisabetta Galeotti, professoressa ordinaria di Filosofia Politica presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’ Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, e presidente di FIERI:

Il corso interclasse “Filosofia politica e studi culturali”, che aprirà le iscrizioni col prossimo anno accademico all’Università del Piemonte Orientale, è il primo corso magistrale in Italia dedicato specificamente all’interculturalità e al fenomeno delle migrazioni.
Il corso è “interclasse” perché interseca il percorso della classe di Filosofia (LM-78) con il percorso della classe di Scienze Politiche (LM-62). Lo studente si può iscrivere o a Filosofia o a Scienze Politiche e otterrà alla fine la laurea corrispondente alla classe prescelta.
Rispetto a Filosofia, in questo corso si affrontano anche le metodologie e le problematiche delle scienze politiche, sociali, economiche e giuridiche—focalizzate sul tema delle migrazioni, dell’integrazione e ibridazione di culture. Rispetto a Scienze politiche, in questo corso si studiano anche filosofia e storia, per avere una profondità critica sulla società multiculturale, e specialmente etica applicata alla questioni pubbliche, argomentazione e comunicazione. In più questo corso offre lo studio delle lingue araba e cinese per i due anni di corso.
Questo corso si propone di formare laureati che siano esperti dell’interculturalità, che sappiano analizzare e catalogare le questioni legate al fenomeno migratorio e all’incontro fra culturale, affrontando i conflitti e favorendo le ibridazioni. Oltre alle carriere usuali aperte dalle lauree in filosofia e scienze politiche, tra cui l’insegnamento, gli esperti dell’interculturalità potranno trovare lavoro nel settore pubblico, nazionale e internazionale, in particolare nei front office delle amministrazioni locali, nelle questure e in polizia, ma anche nelle aziende e imprese private, per quanto riguarda i rapporti col personale e le comunicazioni; inoltre nei centri studi di partiti, organizzazioni sindacali e di categorie, e infine in tutta l’area del terzo settore e delle organizzazioni non governative.

Per ulteriori informazioni: elisabetta.galeotti@uniupo.it

Vai alla presentazione del corso

Scarica le slide di presentazione del corso

https://www.youtube.com/watch?v=1OC8ZP5lCF4
AREE TEMATICHE
PROGETTO
INFORMAZIONI
Data: -
Luogo: -
TAG
Nessun tag disponibile
FIERI SEGNALA
Filosofia e interculturalità

Partirà dopo l’estate, presso l’Università del Piemonte Orientale (UPO), un nuovo corso di laurea magistrale specificamente dedicato all’interculturalità e alle migrazioni in una prospettiva filosofica e interdisciplinare. Ce lo presenta Elisabetta Galeotti, professoressa ordinaria di Filosofia Politica presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’ Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, e presidente di FIERI:

Il corso interclasse “Filosofia politica e studi culturali”, che aprirà le iscrizioni col prossimo anno accademico all’Università del Piemonte Orientale, è il primo corso magistrale in Italia dedicato specificamente all’interculturalità e al fenomeno delle migrazioni.
Il corso è “interclasse” perché interseca il percorso della classe di Filosofia (LM-78) con il percorso della classe di Scienze Politiche (LM-62). Lo studente si può iscrivere o a Filosofia o a Scienze Politiche e otterrà alla fine la laurea corrispondente alla classe prescelta.
Rispetto a Filosofia, in questo corso si affrontano anche le metodologie e le problematiche delle scienze politiche, sociali, economiche e giuridiche—focalizzate sul tema delle migrazioni, dell’integrazione e ibridazione di culture. Rispetto a Scienze politiche, in questo corso si studiano anche filosofia e storia, per avere una profondità critica sulla società multiculturale, e specialmente etica applicata alla questioni pubbliche, argomentazione e comunicazione. In più questo corso offre lo studio delle lingue araba e cinese per i due anni di corso.
Questo corso si propone di formare laureati che siano esperti dell’interculturalità, che sappiano analizzare e catalogare le questioni legate al fenomeno migratorio e all’incontro fra culturale, affrontando i conflitti e favorendo le ibridazioni. Oltre alle carriere usuali aperte dalle lauree in filosofia e scienze politiche, tra cui l’insegnamento, gli esperti dell’interculturalità potranno trovare lavoro nel settore pubblico, nazionale e internazionale, in particolare nei front office delle amministrazioni locali, nelle questure e in polizia, ma anche nelle aziende e imprese private, per quanto riguarda i rapporti col personale e le comunicazioni; inoltre nei centri studi di partiti, organizzazioni sindacali e di categorie, e infine in tutta l’area del terzo settore e delle organizzazioni non governative.

Per ulteriori informazioni: elisabetta.galeotti@uniupo.it

Vai alla presentazione del corso

Scarica le slide di presentazione del corso

https://www.youtube.com/watch?v=1OC8ZP5lCF4
AREE TEMATICHE
PROGETTO
INFORMAZIONI
Data: -
Luogo: -
TAG
Nessun tag disponibile
FIERI SEGNALA
Torna su