skip to Main Content
PUBLICATIONS
PUBLICATIONS
PUBLICATIONS
Migratory Management in Morocco – What Do the Stakeholders Think?
26 October 2018

Questo articolo fa parte di una serie di working papers del progetto MEDRESET, volti a investigare le politiche dell’UE esistenti nei paesi del Mediterraneo Meridionale e Settentrionale e tesi a determinare i modi in cui essi si allineano con i cambiamenti sociali, demografici, politici ed economici che hanno coinvolto la regione negli ultimi vent’anni.

IT. La trasformazione del Marocco da paese di emigrazione a paese di immigrazione ha cambiato il profilo migratorio della nazione a partire dagli anni Novanta: oggi il Marocco è diventato paese d’origine, di transito ma anche di destinazione di flussi migratori. In questo contesto, le problematiche associate al fenomeno migratorio sono per lo più relative alla presenza di immigrati nel paese, laddove la migrazione è sempre più rappresentata in chiave securitaria. Inserendosi in questo quadro, il paper si propone di presentare e analizzare le prospettive degli stakeholders che operano nell’ambito della migrazione in Marocco, confrontando i punti di vista di attori governativi e para-governativi, delle organizzazioni della società civile e delle associazioni di migranti. L’analisi di queste diverse prospettive ci consente di comprendere meglio come le questioni migratorie si collocano all’interno delle relazioni tra Unione Europea e Marocco. 

EN. The transformation of Morocco from a country of emigration to a country of immigration has changed the migratory profile of the country since the 1990s. Morocco has become a country of origin, transit but also destination. In this context, migration-related issues are mostly associated with the presence of immigrants, whereby migration is framed through a securitizing approach. In the framework of this securitizing representation of migration, this paper aims to present and analyse the perspectives of stakeholders operating in the field of migration in Morocco, by intersecting the viewpoints of governmental and para-governmental stakeholders, CSOs and migrants. The analysis of these diverse perspectives allows us to better understand the place of migration in North–South (EU–Morocco) relations.

 

In memory of Noureddine Harrami (1965-2018)

edited by:
THEMATIC AREAS
PROJECT
TAG
Nessun tag disponibile
Migratory Management in Morocco – What Do the Stakeholders Think?
26 October 2018

Questo articolo fa parte di una serie di working papers del progetto MEDRESET, volti a investigare le politiche dell’UE esistenti nei paesi del Mediterraneo Meridionale e Settentrionale e tesi a determinare i modi in cui essi si allineano con i cambiamenti sociali, demografici, politici ed economici che hanno coinvolto la regione negli ultimi vent’anni.

IT. La trasformazione del Marocco da paese di emigrazione a paese di immigrazione ha cambiato il profilo migratorio della nazione a partire dagli anni Novanta: oggi il Marocco è diventato paese d’origine, di transito ma anche di destinazione di flussi migratori. In questo contesto, le problematiche associate al fenomeno migratorio sono per lo più relative alla presenza di immigrati nel paese, laddove la migrazione è sempre più rappresentata in chiave securitaria. Inserendosi in questo quadro, il paper si propone di presentare e analizzare le prospettive degli stakeholders che operano nell’ambito della migrazione in Marocco, confrontando i punti di vista di attori governativi e para-governativi, delle organizzazioni della società civile e delle associazioni di migranti. L’analisi di queste diverse prospettive ci consente di comprendere meglio come le questioni migratorie si collocano all’interno delle relazioni tra Unione Europea e Marocco. 

EN. The transformation of Morocco from a country of emigration to a country of immigration has changed the migratory profile of the country since the 1990s. Morocco has become a country of origin, transit but also destination. In this context, migration-related issues are mostly associated with the presence of immigrants, whereby migration is framed through a securitizing approach. In the framework of this securitizing representation of migration, this paper aims to present and analyse the perspectives of stakeholders operating in the field of migration in Morocco, by intersecting the viewpoints of governmental and para-governmental stakeholders, CSOs and migrants. The analysis of these diverse perspectives allows us to better understand the place of migration in North–South (EU–Morocco) relations.

 

In memory of Noureddine Harrami (1965-2018)

edited by:
THEMATIC AREAS
PROJECT
TAG
Nessun tag disponibile
Migratory Management in Morocco – What Do the Stakeholders Think?
26 October 2018

Questo articolo fa parte di una serie di working papers del progetto MEDRESET, volti a investigare le politiche dell’UE esistenti nei paesi del Mediterraneo Meridionale e Settentrionale e tesi a determinare i modi in cui essi si allineano con i cambiamenti sociali, demografici, politici ed economici che hanno coinvolto la regione negli ultimi vent’anni.

IT. La trasformazione del Marocco da paese di emigrazione a paese di immigrazione ha cambiato il profilo migratorio della nazione a partire dagli anni Novanta: oggi il Marocco è diventato paese d’origine, di transito ma anche di destinazione di flussi migratori. In questo contesto, le problematiche associate al fenomeno migratorio sono per lo più relative alla presenza di immigrati nel paese, laddove la migrazione è sempre più rappresentata in chiave securitaria. Inserendosi in questo quadro, il paper si propone di presentare e analizzare le prospettive degli stakeholders che operano nell’ambito della migrazione in Marocco, confrontando i punti di vista di attori governativi e para-governativi, delle organizzazioni della società civile e delle associazioni di migranti. L’analisi di queste diverse prospettive ci consente di comprendere meglio come le questioni migratorie si collocano all’interno delle relazioni tra Unione Europea e Marocco. 

EN. The transformation of Morocco from a country of emigration to a country of immigration has changed the migratory profile of the country since the 1990s. Morocco has become a country of origin, transit but also destination. In this context, migration-related issues are mostly associated with the presence of immigrants, whereby migration is framed through a securitizing approach. In the framework of this securitizing representation of migration, this paper aims to present and analyse the perspectives of stakeholders operating in the field of migration in Morocco, by intersecting the viewpoints of governmental and para-governmental stakeholders, CSOs and migrants. The analysis of these diverse perspectives allows us to better understand the place of migration in North–South (EU–Morocco) relations.

 

In memory of Noureddine Harrami (1965-2018)

edited by:
THEMATIC AREAS
PROJECT
TAG
Nessun tag disponibile
Back To Top